Il gatto: animale domestico o animale sacro?
Banner
misteri.gif

Curiosità e cultura è a cura di Germain Lacroix Home Animali Il gatto: animale domestico o animale sacro?

Il gatto: animale domestico o animale sacro?

Animali
Lunedì 11 Ottobre 2010 21:47

cucciolo-di-gattoIl gatto (Felis silvestris - Linneo) è un mammifero della famiglia dei felidi (genere Felis).

Il nome scientifico del gatto, Felis silvestris fu dato da Linneo che lo distinse dal gatto domestico, a cui diede il nome di catus e quindi: Felis catus è il gatto domestico, mentre Felis silvestris è il gatto selvatico.


L'intelligenza di questo mammifero è fuori discussione: riesce a comunicare con decine di suoni ed è in grado di utilizzare rudimentali meccanismi con le sue zampe. E' anche un animale molto pulito, ma soprattutto.. è un cacciatore infallibile.

Oltre alla ben nota agilità, questo felino, grazie ai suoi baffi, che funzionano in modo simile a quello dei radar,  riesce ad avere sempre la percezione esatta di ciò che gli accade intorno. Inoltre, i gatti hanno un campo visivo molto ampio e sono molto tenaci: difficilmente una preda, una volta adocchiata, riesce a sfuggirgli!

Probabilmente, proprio per queste ragioni, la presenza del gatto ha sempre accompagnato l'uomo, sin dai tempi dell'antico Egitto.

Per gli antichi Egiziani, infatti, il gatto era una figura sacra: la divinità egizia Bastet, raffigurata con la testa di gatto e il corpo di donna, era simbolo di amore e fecondità.

Nella tradizione islamica, si narra di un gatto che salvò il Profeta Maometto aggredendo un serpente velenoso che gli si stava avvicinando mentre era assorto nella preghiera. Si racconta anche che una volta il Profeta, pur di non disturbare il gatto che si era addormetato sulla manica della sua veste e dovendosi alzare per andare a pregare, preferì tagliare la stoffa.

Ancora oggi, un proverbio islamico afferma: "se hai ucciso un gatto, devi costruire una moschea per farti perdonare da Dio".

Il gatto tende a vivere di notte, momento che predilige per la caccia di piccoli animali, specialmente di roditori.

Questa caratteristica ha reso l'animale prezioso molto per l'uomo, come nel caso degli egiziani che vedevano in lui un protettore per i loro raccolti, anche se, nel corso della storia, l'uomo non sempre gli ha dimostrato la giusta riconoscenza.

Per esempio, nel medioevo, vere e proprie leggende popolari hanno fatto sì che a questo animale venissero accostate forze malefiche e soltanto nel XIV secolo, quando l'Europa fu colpita dalla peste trasmessa dai topi, venne riconosciuto il valore di questo animale.

Successivamente, infatti, nel Rinascimento, i gatti divennero molto diffusi soprattutto tra i contadini che li addomesticavano per difendersi dai ratti.

Oggi, il gatto, è uno degli animali domestici più amati e allevati con una stima di 400 milioni di esemplari.

Animali Animali

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Lunedi, 18 novembre 2019
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner