Esilio
Banner

Astrologia -> Pianeti

Home Esilio

Esilio

Astrologia

L'esilio degli astri

esilio

In astrologia, l'esilio indica la condizione di debolezza in cui si trova un astro, quando si trova in un particolare segno in cui non riesce ad esprimere la sua natura al meglio (ogni astro, infatti, ha una propria natura, per esempio la natura del Sole è quella di scaldare).

L'esilio è una condizione di debilità di un pianeta che si verifica quando si trova in un segno zodiacale opposto a quello del suo domicilio.

A proposito del domicilio, in cui, al contrario dell'esilio, il pianeta è in una condizione di forza in quanto si trova in segno dove può ben esprimere la sua natura, abbiamo ricordato che fu Tolomeo (astrologo del I secolo dopo Cristo) ad assegnare i domicilii di ciascun pianeta ed ad indicare il procedimento per la corretta assegnazione [1].

In verità, il padre dell'astrologia non ha mai citato il termine "esilio", nè ha indicato i motivi per cui un astro si troverebbe in esilio.

Non sappiamo se sia stata una svista dell'autore e non possiamo dire che abbia considerato superfluo (dandolo per scontato e implicito) specificare l'esilio di ogni astro dopo averne indicato il domicilio; infatti, nel capitolo sulle esaltazioni dei pianeti (Tetrabiblos I.19), non dimentica di indicare le dignità ad esse opposte: le cadute degli astri.

Tuttavia, anche se la fonte più autorevole per l'astrologia (cioè i quattro libri sulle previsioni astrologiche di Tolomeo) non cita direttamente gli esili degli astri, la tradizione astrologica li ha mantenuti in considerazione in virtù del principio di proporzione (dovuto all'equa distribuzione degli elementi), di alternanza (dovuto al moto circolare degli astri) e di opposizione (dovuto alle leggi naturali che regolano l'armonia alla contrarietà).

Come venne assegnato l'esilio degli astri?

Nell'ordimento naturale dei pianeti, Saturno è l'astro più lontano dal Sole.

Ciò non tanto per la distanza reale, ma anche per le sue qualità: Saturno, infatti è parimenti lontano anche alla Luna; se il Sole è principio del caldo e la Luna è principio dell'umido, Saturno è principio del freddo (contrario al caldo solare) e del secco (contrario all'umido lunare).

Per questa ragione, se il Sole ha domicilio in Leone, ha il suo esilio nel segno opposto al Leone, cioè l'Acquario. Ciò è particolarmente evidente. Se il Sole nel Leone è in domicilio, quindi più forte e di conseguenza più caldo, nell'Acquario è più freddo e scalda poco.

Allo stesso modo, poiché Saturno ha il suo domicilio in Capricorno, ha il suo esilio nel segno opposto al Capricorno, cioè il Cancro.

Considerando il segno opposto a quello del domicilio, è facile ricavare l'esilio.

esilio

Come si vede nella figura:

Il Sole è in esilio in Acquario.

La Luna è in esilio in Capricorno.

Mercurio è in esilio in Sagittario e Pesci.

Venere è in esilio in Ariete e Scorpione.

Mercurio indica la comunicazione. L'esilio di Mercurio nei Pesci (esilio lunare) può indicare un'attitudine al silenzio.

All'esilio di Mercurio nei Pesci, infatti, si aggiunge la sua caduta (o depressione). Mercurio, infatti, oltre ad avere il domicilio in Vergine, si eleva in questo segno. Di conseguenza, nei Pesci, Mercurio, oltre ad essere in esilio, si deprime.

L'esilio di Mercurio nel Sagittario (esilio solare) può indicare la possibilità di essere fraintesi.

Marte è in esilio in Toro e in Bilancia.

Giove è in esilio in Vergine e in Gemelli.

Saturno è in esilio in Leone e in Cancro.

Come nel caso dei domicilii, gli esili sono perfettamente speculari: ritroviamo lo schema che contrappone i due luminari (Sole e Luna) a Saturno e che si ripropone nei due emisferi in cui lo zodiaco viene suddiviso per assegnare il domicilio all'astro.

 

 

[1] Giuseppe Bezza - Commento al primo libro del Tetrabiblos di C. Tolomeo (I.17) - editrice Nuovi Orizzonti

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Domenica, 17 gennaio 2021
✝ IMPORTANTE Avviso ai lettori ✝

informazioni-su-oroscopi

AVVISO di navigazione per gli utenti interessati all'oroscopo  Qui troverai l'oroscopo del mese e dell'anno, ma abbiamo deciso di eliminare molti strumenti e spiegazioni.

Chi cerca l'oroscopo vorrebbe capire meglio sia la situazione che sta vivendo sia come andrà nel futuro prossimo o anche come saranno le prossime annate. Conoscendo il futuro puoi sapere quando è bene investire, quando è bene vendere, iniziare una storia d'amore... tutto quello che ti pare...

Tuttavia, sappi che non ti servirà a nulla perché chi ha creato i pianeti e dato ordini al tempo non permetterà che tu abbia più di quanto ti spetta, che è quanto ha stabilito per il tuo bene.
La società moderna ci insegna a fare la furbata, ma poi paghi pegno... non si può uscire dalla porzione che ti è stata assegnata, non avrai una fetta di torta in più, perché c'è un Dio nel cielo che non lo permette... chi ha creato tutte le cose non lo permette... quindi... se sei su questo sito sei abbastanza intelligente da capire che se un astro influenza la tua vita è solo perché esiste ed è vivente chi ha creato questo astro... il compito di una persona saggia è quindi quello di rendere grazie al Creatore e non certo rivolgersi agli astri sperando di passare oltre alla Sua volontà cercando il sostegno astrale. Sta, invece, scritto in Giovanni 3:27: "l'uomo non può ricevere cosa alcuna, se non gli è data dal cielo".
Il consiglio quindi è quello di abbandonare la strada malvagia e di lasciar perdere l'oroscopo, la divinazione e tutto quello che riguarda la previsione degli eventi, perché il futuro deve essere amministrato solo dal Creatore e quando gli uomini si mettono in mezzo fanno solo grossi danni... soprattutto a se stessi!!! perché l'uomo che pensa di fare qualcosa senza l'aiuto del Creatore è destinato a fallire ed a mandare in rovina se stesso e tutto ciò che lo circonda...
Lascia perdere l'oroscopo e avvicinati al tuo Creatore. Gesù disse: chiedi e ti sarà dato, quindi non c'è davvero bisogno di rivolgersi ai pianeti. Abbi fede.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner