Studio illegale
Banner
gossip.png


Gossip delle Stelle è a cura di Silvia Presti

Home Cinema Studio illegale

Studio illegale

Gossip - Cinema e Film
Lunedì 11 Febbraio 2013 17:13

Fabio VoloStudio illegale è un film/commedia del 2013 diretto da Umberto Carteni, tratto dall'omonimo romanzo di Federico Baccomo.

Fabio Volo (Cancro) lavora come avvocato presso un grosso studio legale (illegale) di Milano.

La mole di lavoro è tale da indurre il suo collega di stanza ad un gesto estremo, il suicidio.

Anche Volo non si sente appagato; ogni mattina si accorge che dietro quella scelta precisa della cravatta da indossare, non c'è tempo per crearsi una famiglia, per gli affetti, ma resta solo una partita dell'Inter davanti alla tv.

D'altronde questa è la politica che gli è stata inculcata dal suo mentore, interpretato da Ennio Fantastichini (Pesci) che, tra una partita a golf e qualche bella segretaria, fa del suo studio legale il suo unico scopo di vita.

Il collega defunto viene sostituito dall'ingenuo Nicola Cocella (Gemelli) che, con il mondo senza scrupoli degli avvocati - o almeno così come viene descritto all'interno del film - sembra non avere nulla a che fare.

Il ruolo gli si addice particolarmente, dato che ne Il figlio più piccolo di Pupi Avati (Scorpione), vestì i panni di un ragazzo raggirato con enorme facilità dal padre Christian De Sica (Capricorno).

Una trattativa internazionale fa incontrare Volo e Zoè Felix (Toro) e fra i due inizierà una battaglia legale, durante la quale però, Andrea Campi (Fabio Volo) perderà la testa per l'avvocatessa francese; l'attrice è nota per aver girato Giù al Nord, da cui poi è stato tratto il remake Benvenuti al Sud.

Ma cosa prevarrà in questa love story? Davvero i sentimenti? Oppure, l'amore per la propria carriera non ha limiti?

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Martedi, 7 luglio 2020
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner