Segni di inverno
Banner

Astrologia

Home Stagioni Segni di inverno

Stagioni

Segni di inverno

Stagioni

invernoSegni di inverno

I segni di inverno sono Capricorno, Acquario e Pesci.

Sullo zodiaco, ogni stagione viene ulteriormente suddivisa in tre periodi a cui vengono associati tre segni zodiacali.

Segni di inizio, centro e fine inverno

Capricorno è segno di inizio inverno (segno cardinale), Acquario un segno di centro inverno (segno fisso) e Pesci è un segno di fine inverno (segno mobile).

 

Inverno

inverno

dal 22 dicembre
al  20 marzo

capricorno Capricorno (22 dicembre - 19 gennaio)

 

acquario Acquario (20 gennaio - 18 febbraio)

 

pesci Pesci (19 febbraio - 20 marzo)

 

Il Capricorno è il segno che dà inizio all'inverno, l'Acquario si trova nel centro dell'inverno, mentre i Pesci sono l'ultimo segno di inverno.

 

· solstizio d'inverno (21 dicembre: inizio inverno, la notte più lunga e il giorno più breve)

·equinozio di primavera (20/21 marzo: inizio dalla primavera, il  giorno e la notte hanno la stessa durata)

 

I segni di inverno dello zodiaco

Capricorno Inverno nel segno Capricorno

Il Capricorno è il primo segno di inverno, insieme ad Acquario (segno di centro inverno) e Pesci (segno di fine inverno).

A differenza dell'Acquario, che è un segno di aria e dei Pesci che è un segno di acqua, il Capricorno è un segno di terra (elemento freddo-secco in cui prevale il secco) e appartiene ad una stagione, l'inverno, freddo e umido, in cui la qualità prevalente è il freddo.

Continua a leggere... Capricorno: segno di inverno

 

acquario Inverno nel segno Acquario

L'Acquario è il secondo segno di inverno insieme a Capricorno (primo segno di inverno) e Pesci (ultimo segno di inverno).

Si colloca quindi nel centro dell'inverno e, per tale ragione, viene definito fisso, nel senso che non ha contatti diretti con i segni delle altre stagioni, ma si trova tra due segni della stessa stagione.

Continua a leggere... Acquario: segno di inverno

 

pesci Inverno nel segno Pesci

Pesci è l'ultimo segno d'inverno.

Se il Capricorno è il segno che dà inizio a questa stagione e l'Acquario si trova nel centro dell'inverno, il segno dei Pesci è quello che chiude l'inverno, il giorno dell'equinizio di primavera, che avviene il 20 o il 21 marzo.

In questo giorno, le ore di luce sulla terra (nel nostro emisfero) sono pari a quelle di buio.

Continua a leggere... Pesci: segno di inverno

 


· solstizio d'inverno (21 dicembre: inizio inverno, la notte più lunga e il giorno più breve)

·equinozio di primavera (20/21 marzo: inizio dalla primavera, il  giorno e la notte hanno la stessa durata)

 

Inverno e gli elementi

Abbiamo visto che ciascuna delle quattro stagioni è ulteriormente suddivisibile, a seconda del momento, in tre fasi (inizio, centro e fine) a cui viene abbinato un segno zodiacale.

Sappiamo, inoltre, che ad ogni segno zodiacale è associato uno dei quattro elementi.

Pertanto, poiché ogni stagione è Primo segno di primavera: Ariete, segno cardinale di Fuocoposta da tre segni, in ogni stagione ritroviamo tre dei quattro elementi.

Abbiamo anche visto che i segni di primavera sono Capricorno, Acquario e Pesci.

Inverno

  Terra
  Aria   Acqua

inverno

 

Capricorno, segno cardinale di Terra

 

Acquario, segno fisso di Aria

 

Pesci, segno mobile di Acqua

Segno   Capricorno   Acquario   Pesci

Segno - Sole

 

simbolo capricorno

 

simbolo acquario

 

simbolo pesci

Capricorno è un segno di Terra, Acquario è un segno di Aria e Pesci è un segno di Acqua.

Emerge che in inverno non c'è alcun segno di Fuoco.

E' importante tenere presente che, per l'astrologia, tutti i corpi sono misti, cioè composti dai quattro elementi disposti secondo differenti quantità e proporzioni.

Così, parliamo di Fuoco, se prevale il caldo-secco, di Terra, se prevale il freddo-secco, di Acqua se prevale il freddo-umido e di Aria se prevale il caldo-umido.

Perché le qualità dei corpi sono importanti, per non dire fondamentali, per l'astrologia?

Perché le qualità dei corpi (se prevale il caldo, il freddo, l'umido o il secco) non traggono origine dagli elementi, ma dall'azione degli astri che, per effetto della luce, mescolano le proporzioni dei diversi elementi.

Di conseguenza, la natura del segno zodiacale non è determinata solo dall'elemento attribuito al segno, ma anche dalla qualità della stagione.

primavera

Per esempio, il Fuoco dell'Ariete, che è un Fuoco di primavera, è diverso dal Fuoco del Leone, che è un Fuoco di estate.

Comprendere la natura e le qualità della primavera è quindi essenziale per comprendere i segni ed il modo di operare dei pianeti, che, tra l'altro, operano con maggiore o minore incisività e con effetti diversi, a seconda della stagione in cui vengono a trovarsi.

Analizzando le quattro stagioni, infatti, abbiamo visto come e perché, sin dall'antichità, gli astrologi le associarono agli astri (in primo luogo al Sole).

Passa a: Inverno

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Sabato, 12 giugno 2021
✝ IMPORTANTE Avviso ai lettori ✝

informazioni-su-oroscopi

AVVISO di navigazione per gli utenti interessati all'oroscopo  Qui troverai l'oroscopo del mese e dell'anno, ma abbiamo deciso di eliminare molti strumenti e spiegazioni.

Chi cerca l'oroscopo vorrebbe capire meglio sia la situazione che sta vivendo sia come andrà nel futuro prossimo o anche come saranno le prossime annate. Conoscendo il futuro puoi sapere quando è bene investire, quando è bene vendere, iniziare una storia d'amore... tutto quello che ti pare...

Tuttavia, sappi che non ti servirà a nulla perché chi ha creato i pianeti e dato ordini al tempo non permetterà che tu abbia più di quanto ti spetta, che è quanto ha stabilito per il tuo bene.
La società moderna ci insegna a fare la furbata, ma poi paghi pegno... non si può uscire dalla porzione che ti è stata assegnata, non avrai una fetta di torta in più, perché c'è un Dio nel cielo che non lo permette... chi ha creato tutte le cose non lo permette... quindi... se sei su questo sito sei abbastanza intelligente da capire che se un astro influenza la tua vita è solo perché esiste ed è vivente chi ha creato questo astro... il compito di una persona saggia è quindi quello di rendere grazie al Creatore e non certo rivolgersi agli astri sperando di passare oltre alla Sua volontà cercando il sostegno astrale. Sta, invece, scritto in Giovanni 3:27: "l'uomo non può ricevere cosa alcuna, se non gli è data dal cielo".
Il consiglio quindi è quello di abbandonare la strada malvagia e di lasciar perdere l'oroscopo, la divinazione e tutto quello che riguarda la previsione degli eventi, perché il futuro deve essere amministrato solo dal Creatore e quando gli uomini si mettono in mezzo fanno solo grossi danni... soprattutto a se stessi!!! perché l'uomo che pensa di fare qualcosa senza l'aiuto del Creatore è destinato a fallire ed a mandare in rovina se stesso e tutto ciò che lo circonda...
Lascia perdere l'oroscopo e avvicinati al tuo Creatore. Gesù disse: chiedi e ti sarà dato, quindi non c'è davvero bisogno di rivolgersi ai pianeti. Abbi fede.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner