storia
Banner
Home Tag

storia

cristo-velato

Raimondo di Sangro: inventore o alchimista?

Non tutti conoscono Raimondo di Sangro, settimo Principe di Sansevero.
Per alcuni un mago, per altri un genio.

Un personaggio che è riuscito a legare l'arte al mistero, figura di spicco della storia del Settecento.

Un uomo la cui vita è entrata nella leggenda!!

Raimondo di Sangro, nato a Torremaggiore, il 30 gennaio 1710 nel segno dell'Acquario, è stato a tutti gli effetti un esoterista, inventore, anatomista, alchimista, letterato e accademico italiano.

Sicuramente, è stato un innovatore!

Leggi tutto...  

colosseoLa Domus Aurea (in italiano "Casa Dorata" ) era il palazzo voluto dall'imperatore romano Nerone (Sagittario) dopo il grande incendio che colpì Roma nel 64 d.C..

La Domus Aurea si estendeva su tre colli capitolini: Esquilino, (dove c'era una riserva di caccia personale dell'imperatore), colle Oppio (frontale al colosseo) e colle Palatino (dove secondo la leggenda è stato tracciato il primo solco da Romolo, primo re di Roma).

Nerone commissionò anche una colossale statua in bronzo di 35 metri raffigurante sé stesso, vestito con l'abito del dio-sole romano Apollo, il Colosso di Nerone (Colossus Neronis) [1].

Nella zona pianeggiante, dove è sorto successivamente il Colosseo c'era un lago artificiale.

In origine, in questo sito, si trovava l'atrio della Domus Aurea di Nerone, dove era collocato il colosso dell'imperatore, l'enorme statua bronzea alta 35 metri che raffigurava Nerone.

Leggi tutto...  

paneIl panettiere più antico del mondo sembra essere vissuto in Toscana.

A Bilancino del Mugello, circa 15 anni fa, è stato scoperto un insediamento umano antichissimo da Biancamaria Aranguren.

I paleontologi hanno rinvenuto due pezzi di arenaria a forma di galletta. La loro forma sembrava quella di una macina.

Leggi tutto...  

Il delitto di Arsinoè

Il delitto di ArsinoèIl delitto di Arsinoè, è considerato uno dei gialli più importanti dell'antichità, ma oggi è poco conosciuto.

Arsinoè (68 A.C.) fu una regina egizia, meno famosa della sorella Cleopatra, ed una delle ultime sovrane della dinastia tolemaica dell'antico Egitto.

Alla morte del padre, Cleopatra ed il fratello Tolomeo divennero coreggenti d'Egitto, ma Tolomeo la detronizzò e la costrinse ad abbandonare Alessandria d'Egitto.

Quando Giulio Cesare arrivò ad Alessandria nel 48 a.c., si schierò dalla parte di Cleopatra.

Nel frattempo, Arsinoè scappò dalla capitale si rifugiò presso l'esercito egiziano venendo acclamata regina dall'esercito!

Leggi tutto...  

Rosalia MontmassonRosalia Montmasson (nata a Sain Jorioz, il 12 gennaio 1825 - Capricorno) è stata una patriota italiana nativa dell'Alta Savoia, allora parte del Regno di Sardegna. Fu anche la moglie di Francesco Crispi (nato a Ribera il 4 ottobre 1818 - Bilancia) che conobbe durante l'esilio piemontese, quando Crispi si rifugiò in Piemonte dopo il fallimento della rivoluzione indipendentista siciliana del 1848.

Leggi tutto...  

gatto-egizianoLa battaglia di Pelusio si svolse nel 525 a.C. tra i persiani e gli egiziani.

Dopo la conquista di Babilonia, fino all'epoca indiscussa dominatrice della Mesopotamia, l'impero persiano aveva un unico rivale che avrebbe potuto ostacolare la sua egemonia in Medio Oriente: l'Antico Egitto.

Per questo motivo, Cambise II, figlio di Ciro il Grande, decise di muovergli guerra.

I persiani giunsero nei pressi della città fortificata di Pelusio (gr. Πηλούσιον), posto di guardia alla frontiera dell’antico Egitto, sulla via di Siria, verso il maggio del 525 a.C [1].

Lo scontro tra i due eserciti fu violento: per lo storico greco Ctesìa di Cnido, il numero di perdite subite dagli egiziani fu di ben 50.000 uomini contro 7.000 caduti persiani.

Leggi tutto...  

milziade-e-la-battaglia-di-maratonaLa battaglia di Maratona, che viene considerata come il primo importante scontro tra l'esercito persiano e l'esercito greco, nelle famose guerre persiane, rappresenta a tutti gli effetti un capolavoro di strategia militare, ma anche il primo probabile esempio di applicazione della strategia militare in battaglia.
Probabile perché, per molti, l'esito vittorioso dello scontro che porterà il primo maratoneta a correre ad Atene ad annunciare la vittoria con tanta foga da morire stremato, non fu preordinato da Milziade, il generale ateniese che dirigeva le truppe greche, ma rappresentò un vero e proprio colpo di fortuna.

Anche perché, prima ancora degli storici, fu proprio il popolo ateniese a non mostrare troppa riconoscenza a Milziade: dopo soli due anni dalla grande vittoria fu accusato di tradimento e condannato a pagare una multa di 50 talenti con l'accusa di aver ingannato il popolo!

Leggi tutto...  

Astrologia Babilonese

Secondo la testimonianza di antichi scritti assiro-babilonesi (su tavole d'argilla custodite al British Museum) l’astrologia nasce in Mesopotamia, con lo studio e le prime osservazioni sui pianeti (in particolare Sole, Luna, Giove, Saturno e Marte).

Attraverso queste osservazioni, circa 3500 anni fa, i babilonesi erano in grado di formulare presagi di vario genere: da quello meterologico (necessario per le coltivazioni) a quelli sul presunto volere degli dei.

Lo zodiaco era diverso dal nostro e basato sulle eclissi della Luna che avvenivano in segni diversi da quelli odierni, ma era comunque associato ai periodi dell'anno.

Leggi tutto...  

La donna più bella del Rinascimento

venere-di-botticelliSimonetta Vespucci, considerata la donna più bella del Rinascimento, nacque a Fezzano, una frazione di Porto Venere (Cinque terre), il 28 gennaio 1453 nel segno dell'Acquario.

Di nobili natali (genovesi) fu sposa di Marco Vespucci, un lontano cugino del famoso Amerigo Vespucci.

Tutti sanno che il Rinascimento è un periodo storico di rinascita per l'ideale di bellezza, grazie alla riscoperta del corpo della donna che appare portatrice di gioia e ispiratrice dell'amor cortese.

Agnolo Firenzuola, (nato a Firenze il 28 settembre 1493 nel segno della Bilancia) per esempio, si espresse così: 

« La bellezza è il dono più grande concesso da Dio all'umana creatura, poiché grazie alla bellezza eleviamo lo spirito alla contemplazione… ».

In pochi, però, ricordano questa donna (Simonetta Vespucci) che può entrare a pieno titolo nei dimenticati dalla storia.

Leggi tutto...  

Maria Judina, la pianista che commosse StalinTutti sanno che Stalin, Iosif Vissarionovič Džugašvili, nato a Gori, nell'attuale Georgia, il 6 dicembre 1878 sotto il segno del Sagittario, fu un dittatore molto cruento.

Si narra che, al funerale (1907) della sua prima moglie, Ekaterina Svanidze, nata in Georgia il 2 Aprile 1885 sotto il segno dell'Ariete, disse ad un amico che, insieme a lei, era morto ogni sentimento umano in lui.

Leggi tutto...  
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Giovedi, 5 dicembre 2019
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner